venerdì 29 febbraio 2008

Società Ginnastica Triestina

Grande traguardo della mia vita ballerina 2008: ieri sera abbiamo finito la coreografia di contemporaneo per il saggio 2008!!!!!!!!!! Coreografie di Roberta Pagliaro e musica di Eugenio Bennato. Meno 1!!!!!!!! Ora manca classico e moderno, ma siamo a buon punto. In compenso contemporaneo siamo alla disperata ricerca di un costume di scena adatto.

Grande piccola soddisfazione personale anche in questo pezzo io ho la mia particina di assolo, molto stile "pazza furiosa indemoniata" ma mi diverte tanto! anche se niente a che vedere con il passo a due previsto nel balletto di moderno...Vabbè chi verrà vedrà (o riderà)?!

Intanto guarda guarda cos'ho trovato... un intervista di Denis Bragatto, insegnante di classico e funky alla Ginnastica TS!


giovedì 28 febbraio 2008

Controllo caldaia

Oggi la mia pausa pranzo è sfumata in attesa del tecnico della caldaia, sì perchè l'appuntamento era 12.30-13.30 ossia un lasso di tempo di 1 ora! E ovviamente l'idraulico è arrivato alle 13.25!

Stavolta però non era il mio solito idraulico metallaro, oggi il destino mi ha riservato una bella sorpresa ... una di quelle scene da film che di solito pensi "nella realtà non capita MAI!" Suona il campanello, apro la porta e si presenta un baldo giovane con ciuffo ribelle, tuta da lavoro e cassetta degli attrezzi ... inizia proprio così una delle mie (e non credo solo mie) più classiche fantasie erotiche! Stavolta però è successo davvero e mi sa tanto che la stessa cosa l'ha pensata anche lui ... purtroppo sono troppo responsabile per fare di queste pazzie (e lui troppo giovane), così me ne sono andata in terrazzo a stendere i panni però ...
In ogni caso tutta la poesia è finita quando mi ha presentato la fattura da 122,50€

Permettetemi comunque una morale: uomini ammogliati attenzioni agli idraulici! E uomini singles cambiate lavoro!


mercoledì 27 febbraio 2008

Pittori da strada

Continuando al rubrica dedicata ad arte e illusioni creative, dalla rete ho ripescato alcune cose già viste ma sempre molto affascinanti ...

Un assaggio di illusione! Non si tratta di fotomontaggi, ma di veri disegni effettivamente creati sulla superficie piana della pavimentazione. Opere dell'artista Kurt Wenner, nato nel Michigan ma cresciuto a Santa Barbara (California). Wenner ha lavorato per la NASA come illustratore fino al 1982, quando si è trasferito in Italia: ora vive a Roma. Fra i suoi lavori c'è l'intero soffitto della chiesa di San Giorgio, sul lago di Como. Nel 1991 ha realizzato un'opera per la visita del Papa a Mantova.


Nettuno


Perseo


IL SEGRETO: Si tratta di un antico trucco chiamato anamorfosi, molto in voga nel Settecento: l'immagine è in realtà disegnata in forma fortemente distorta, ma se viene vista da una determinata angolazione e da una specifica direzione assume delle proporzioni corrette che ingannano l'occhio e le conferiscono una prospettiva tutta sua. Le opere realizzate con questa tecnica stupiscono perchè creano una discordanza fra la prospettiva dell'ambiente e quella apparente dell'opera che il cervello non riesce a conciliare.

thanks of Giggia

Altro che Sanremo

Questo è il Frankie Hi-NRG Mc che preferisco ...

lunedì 25 febbraio 2008

LA FIN DES TERRES

Di: Philippe Genty
Musiche: Serge Houppin e Henry Torgue
Costumi: Charline Beauce
Regia: messa in scena Philippe Genty e Mary Underwood
Produzione: Ater – Associazione Teatrale Emilia Romagna
Interpreti: Amanda Barter, Marjorie Currenti, Sébastien Lenthéric, Pierrik Malebranche, Rolan Loor, nancy Rusek, Simon T.Ranntecnici/manipolatori: Pascal Laajili, Rodolphe Serres, Emmanuel Rieussec, Grace Rondier, Jean Luc Passaralli


Con la sua Compagnia, fondata negli anni Settanta, Philippe Genty ha collezionato i riconoscimenti più ambiti (tra cui il Premio della Critica al Festival di Edimburgo), successi in tutte le nazioni (le sue tournée hanno toccato oltre l’Europa, gli Stati Uniti, l’India, il Giappone, l’Australia, il Sudamerica), un numero consistente di produzioni in cui rinnova continuamente la sua gioia di sperimentare e creare (ricordiamo almeno l’evento per l’Expo Universale di Lisbona Oceans et Utopies, allestito in uno stadio da 10.000 posti, con un cast di 200 artisti e visto da 3.300.000 spettatori). Nell’attuale tour italiano Genty presenta La Fin des Terres, che racconta l’incontro fra un uomo e una donna e la risonanza che tale evento ha nel mondo “dei sogni” e che genera una serie di personaggi reali e metaforici, rivelatori di emozioni segrete e nascoste. Il leitmotiv del teatro di Genty è infatti l’esplorazione dell’universo interiore dell’essere umano e dei suoi conflitti, un tuffo nell’incosciente, in cui artisti e pubblico affrontano paure, vergogne, ossessioni, desideri, abissi dell’anima. Di questa ricerca sono frutto le meravigliose immagini che, senza progressione narrativa o causale, ma solo per associazione, si definiscono e poi si dissolvono sulla scena: danzatori armoniosi e fluttuanti, momenti onirici, commoventi, ironici, scoppi di colore e controluce magrittiani. Un teatro d’invenzione e magia visuale, impossibile da circoscrivere in una precisa definizione: intreccia infatti danza, teatro, marionette e circo, con esiti di altissima poesia. Una koinée che a parole può sembrare complessa ma che si rivela di grande immediatezza comunicativa e riesce – come dice Genty – «a trascendere l’uomo dalla sua miserabile condizione, per elevarlo fino a sognare l’infinito».

giovedì 21 febbraio 2008

Favolosi paesaggi da mangiare

L'ennesima catena di ppt? No questa è davvero un capolavoro! Sta volta però ho deciso di non girarla in massa, ma pubblicarne direttamente un estratto; reduce da una brutta influenza intestinale se non altro mi rifaccio gli occhi... Buona visione! O forse meglio Buon appetito?!
Il fotografo inglese Carl Warner ha creato una serie di fotografie utilizzando solo cibo per la formazione degli scenari. La cosiddetta "foodscapes" (unione delle parole cibo e paesaggio) mostrano grotte sottomarine, foreste, spiagge sole e anche cascate, utilizzando frutta, verdura, formaggi. Tutto ciò che è presente nelle foto è commestibile!

Case di formaggio, teloni e cestini di pasta, cereali, legumi e verdure colorano il vicolo.

Un mare di salmone, rocce di pane e patate, barca di piselli.


Alberi fatti di broccoli, piselli e basilico; strade lastricate di kumina; montagne di pane e nuvole di cavolfiore.


Cielo di ghiaccio, grissini e prosciutto crudo per la slitta, tappeto e montagne di mortadella, pini di pancetta e rocce di pane.

Chacarà in furlan

Della serie "quali grandi saggezze si scoprono nell'origliare le chiacchiere in bus", stamattina in autobus sono stata testimone di una dissertazione in friulano a Trieste sui modelli economici di Marx, Keynes e Smith!

Malgrado la mia ignoranza nel dialetto (o lingua) friulana qualcosa ho capito e diceva più o meno così (tradotto in italiano):

"Il libero mercato è un insieme di regole e l'economia è trasparente-suppongo si riferisse al regime di perfetta concorrenza-e se tu fai il lazzarone poi tutti lo sanno e nessuno vorrà più lavorare con te"

"Keynes, invece, riferisce tutto allo Stato, ma è ovvio che in una condizione di globalizzazione come quella odierna diventa difficile riferirsi ad uno Stato perchè la dimensione statale si confonde e non esiste più"

Per essere delle chiacchiere da autobus e per essere in friulano, il chè significa che non è detto io abbia capito bene tutto, devo dire che sono discorsi abbastanza corretti e condivisibili. Il tutto poi si concludeva con un richiamo all'attuale situazione economica nazionale, in vista delle elezioni e nei confronti dell'emergente PD.

Qui confesso che mi sono persa qualche passaggio e non garantisco sulla corretta interpretazione, ma più o meno la conclusione era "i nostri politici sono degli ignoranti acculturati, che è peggio! Non è gente che ha studiato e capito i modelli economici, si ispirano a Marx ma non l'hanno nemmeno letto e si vede che non han capito niente; si son letti qualche bignami di economia o qualche riassunto di libro scientifico e pretendono buttando lì qualche parola di gestire l'economia del Paese".


non ho trovato niente di economico, ma un ripasso di matematica va comunque bene...

domenica 17 febbraio 2008

Cena da Elisola

Quando il gatto non c'è i topi ballano e così quando i genitori partono Elisola si scatena!
Innanzitutto grazie per il tempestivo invito, secondo complimenti alla cuoca che si è davvero superata, sopratutto negli antipasti agrodolci e nell'arredamento etnico! Beh raga, si vede che lavorate in un ambiente....

http://picasaweb.google.com/marilenantonini/CenaDaElisola

giovedì 14 febbraio 2008

Approposito di Durex ...



Ieri sera sono uscita con degli amici e verso fine serata, come sempre accade, siamo finiti a parlare di accessori Durex e annessi e connessi.
Beh! Con mio grande stupore ho constatato una grande confusione, soprattutto dei maschietti in nostra compagnia, circa le funzionalità e le implicazioni di oggetti Durex ormai di uso comune e disponibili anche nei supermercati accanto agli assorbenti e alla schiuma da barba.

Colgo l'occasione dunque per fare un po' di chiarezza, data la ricorrenza di San Valentino se decidete di fare un regalo un po' hard o di provare nuove emozioni almeno lo fate con consapevolezza.
Per avere un quadro completo della vasta gamma di prodotti durex, andate sul sito http://www.durexstoreprodotti.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/41. Di seguito solo alcune piccole precisazioni.


DUREX TOP GEL è la linea di lubrificanti intimi Durex, disponibile in 3 versioni al prezzo di 8€ ciascuno: feel (blu) hot (rosa) e fresh (verde); prodotto di punta della linea è MASSAGE 2 in 1 (per intenderci quello della pubblicità del letto che cigola), un gel lubrificante intimo con la funzione anche di olio da massaggi, insomma al prezzo di 9,90€ avete questa cosa oliosa da mettere un po' dove vi pare e poi volendo potete riutilizzare anche la confezione.
L'anello PLAY VIBRATIONS costa 7€ e non si infila sul dito, è monouso dura circa 20' dopodichè le batterie si scaricano e non si possono cambiare; ma se posso espormi su un parere meglio un bell'anello di brillanti, secondo me fa più effetto!

Ora mentre scrivevo queste cose ho pensato "che super business che sono questi accessori sessuali e tanto di cappello alla Durex che è riuscita con la comunicazione a far diventare un prodotto parafarmaceutico un prodotto assolutamente consumistico e di moda! E poi quante idee, chissà che team di R&S dietro a tutte queste nuove idee ... ma secondo voi come li testano i prodotti???"

martedì 12 febbraio 2008

Buon San Valentino


Monfalcone 4 ever

Ma che bella Monfalcone! Io da tipica cittadina/triestina ho lavorato 6 mesi a Monfalcone, ma non avevo mai visto il centro e anzi me ne sono tenuta ben lontana! Invece ieri, che ero in centro a Monfalcone, ho scoperto che è carinissima!!!

Davvero una città carina, pulita, un bellissimo centro con la Chiesa e il Palazzo del Municipio... insomma, devo proprio ammetterlo: bella Monfy! Bellononona! (peccato per i bisiacchi?!...)

domenica 10 febbraio 2008

Hasta luego! y no olvidate de nosotros...

Super Spizza parte per Madrid... un po' di tristezza per chi rimane ma un motivo in più per prendere l'aereo e partire!

giovedì 7 febbraio 2008

Sexy Hostess Sexy Spot

Tutti conosciamo la storia della sexy hostess e il saggio Ale ha anche sfruttato l'effetto richiamo del video per aumentare i visitatori del suo blog, ma sapete cos'ho scoperto????

Beh mi spiace deludere le aspettative dei maschietti e vanificare questa bella fantasia erotica, ma la sexy hostess non esiste! in realtà è solo un estratto del famosissimo film "Sex on the plane"!

video

... o forse no?! C'è chi suggerisce si tratti addirittura di una trovata pubblicitaria... http://magazine.libero.it/tecnologia/generali/ne7407.phtml

mercoledì 6 febbraio 2008

lunedì 4 febbraio 2008

Fenomeni francesi

Domande da porsi...

1) I pali sono ben ancorati?
2) Come faranno ad uscire con il furgone??
3) E soprattutto... quando se ne renderanno conto???





con il gentile contributo Electrolux Logistics