martedì 25 dicembre 2007

Cena di Natale al Befed

La gente è sempre la stessa, i problemi e la voglia di divertirsi sempre uguale... cambiano i luoghi, cambia che quasi tutte abbiamo la macchina e molte di noi lavorano, cambiano i tempi ma imperterrite ci muoviamo con gli articolo 31 (in cassetta) come colonna sonora delle nostre uscite pazze!



Elisola & Giggia



Marilù & Frentzen


Raga VVUMDB!!!!! ma non montatevi la testa... (foto)

giovedì 20 dicembre 2007

Orgasmo Globale

PARIGI – Facciamo l'amore, non la guerra. Slogan tipico delle manifestazioni pacifiste e ormai motto dei militanti del "Global O". Ovvero, l’"Orgasmo globale" che può salvare il pianeta dai conflitti. Un'iniziativa giunta alla seconda edizione con tanto di tesi scientifica e portale virtuale di supporto.
L’appuntamento è fissato per sabato 22 dicembre, solstizio d’inverno, ovvero la giornata più corta dell'anno. Donna Sheehan e Paul Reffell, promotori dell'orgasmo planetario, invitano tutti a dare il proprio "contributo" alle 7.08, ora italiana, in nome della pace nel mondo.
Basta fare l'amore pensando alla pace, provocando un'ondata di energia positiva, un movimento univoco di coscienza globale contro le guerre. Lo scorso anno, il sito "Global O" è stato cliccato più di 14 milioni di volte in poche settimane, attirando oltre un milione di visitatori: 214,806 il 22 dicembre. Quasi cinquemila da Madrid, poco più di quattromila da Bangkok e 3212 da Parigi. Si può fare di più, seguendo però i consigli del portale "Global O" che ricorda che «la sovrappopolazione della terra è fonte di ulteriori conflitti». Per cui, occhio.

mercoledì 19 dicembre 2007

lunedì 17 dicembre 2007

Speciale si dimette, ma il governo non rinuncia al ricorso

Seguire la politica, o meglio questo teatrino mediatico parecchio scontato, è come osservare il cortile di un asilo nell'ora di ricreazione: bambini che giocano, si urlano contro, si fanno i dispetti e poi di nuovo tutti amici, senza un fine o una morale; la differenza è che oltre i 25 anni è ragionevole aspettarsi un minimo di maturità e professionalità da chi dovrebbe guidare il Paese?!

In sintesi. L'ex comandante della GdF Speciale si è dimesso, perchè non vuole più servire questo governo che l'ha trattato male e in modo irrispettoso; dopo anni di servizio impeccabile la Corte dei Conti gli ha contestato di aver abusato della sua autorità e dei mezzi a sua disposizione per farsi le gitine in montagna etc. Il governo l'ha mandato via, poi il tar l'ha rimesso al suo posto e il governo ha annunciato ricorso....e insomma alla fine lui si è dimesso!
Ma il nome di Speciale aveva preso a girare ancor prima con riferimento al caso Visco, il vice di Padoa, infatti, aveva fatto pressioni al comandante GdF per trasferire 4 ufficiali di MI e Speciale indignato l'ha denunciato (un anno dopo).

Personalmente non intendo fare la morale a nessuno nè farne una questione di etica, anzi non mi stupisce minimamente la vicenda il problema è che tutto viene strumentalizzato e rielaborato ad hoc per supportare o screditare una certa persona o fazione politica.
Cosa c'è di strano a "raccomandare" i propri conoscenti o comunque a cercare di sfruttare i contatti che uno ha? pubbliche relazioni si chiamano! allo stesso livello dei cesti di natale che si mandano ai clienti/fornitori o dei presenti che si recapitano ai buyer.
Allo stesso modo chi non ha mai utilizzato (io per prima) gli strumenti di lavoro ad uso personale? la fotocopiatrice a colori per stampare le foto delle vacanze o altre simili amenità, il computer per controllarsi la posta e aggiornare il blog, il telefono per sentire la mamma?! Stessa cosa....Di per sè la notizia non mi indigna, credo sia abbastanza scontato che nei limiti del possibile uno cerchi sempre di agevolare sè stesso e non voglio fare la morale dicendo "sì certo peccato che i politici sono lì per fare il bene della collettività". Quello che mi lascia leggermente perplessa, sarà deformazione professionale sono i numeri....

Quali sono i limiti del possibile? o meglio quali i limiti della decenza se mai ne esiste una? l'Atr42 MP che veniva utilizzato per le gite fuori porta del comandante Speciale costa 3.885,91 € l'ora; un weekend in Sicilia, la terra del generale, costava più o meno 8 mila euro. etc.
Anch'io 3 anni fa sono stata in Sicilia e ho speso davvero tanto, è stata forse la vacanza che mi è costata di più: 1.000€ 2 settimane in auto...

Io credo alle fate (e agli elfi!)


domenica 16 dicembre 2007

Solo una settimana a Natale...

Bene, manca davvero poco a Natale; intanto volevo rassicurare tutti che per la Cena di venerdì, dopo un intero pomeriggio di consultazioni, se non altro io e monica abbiamo ristretto le opzioni di scelta.

Ora si pone il dilemma della serata: "Fuga dal Natale" su canale 5; dvd dell'"Armata Brancaleone", che mi dicono essere un must, o libro???

venerdì 14 dicembre 2007

Modello Giuditta!

La tanto attesa cena di Natale si avvicina, ma lo stesso periodo natalizio tra visite dai parenti, pranzi, cene e capodanno, urge un'attenta scelta degli abiti.

La sottoscritta nel vivere quotidiano, che per buona parte della giornata coincide con il vivere in ufficio, opta normalmente per uno stile basic, senza ovviamente mai dimenticare un tocco easy chic!

Per le serate di gala (o di "gara") la tendenza è però quella di uno stile assolutamente chic & fashion, che non significa sexy e appariscente, ma alla moda e personalizzato.

Detto ciò, sperando in un'integrazione da parte dell'esperta, concluderei rimandando all'immagine qui accanto per meglio capire cosa intendiamo per easy chic!

Prego notare la particolarità del soprabito anni 60, un tipico esempio di vintage chic; un tocco raffinato, che data l'ambientazione ai limite del rupestre, risulta degnamente smorzato dal jeans e pulloverino casual che si intravede sotto. Il tutto indossato con l'eleganza e la disinvoltura del Sig. Alex! Complimenti!


giovedì 13 dicembre 2007

La canzone di Looby Loo

Anche oggi il capo si è portato in ufficio la figlia, una tenera bimba di 8 anni che ogni volta che viene mi porta una amrea di regali: una sacco di disegni, le figurine di Flora (la mia Winx preferita), i soldini di cioccolato, etc.

In teoria dovrei anche lavorare, ma oggi urgeva il mio intervento per i compiti di inglese!

Si inizia a studiare l'inglese alle elementari, ma come mai con minimo 8 anni di lingua poi all'estero continuamo ad esprimerci a gesti??? (bon che chi gesticola è intelligente...)
Cosa serve far imparare a memoria canzoncine di cui non conoscono nè il significato nè la pronuncia?! piuttosto comincino ad assumere insegnanti madrelingua, che ai bimbi semplicemente parlino in inglese: conversation conversation conversation, this is what we need!


Here we go looby loo
Here we go looby light
Here we go looby loo
All on a Saturday night


Put your right foot in
Put your right foot out
Shake it a little a little
And turn yourself about

...

Oggi sono felice!

sarà perchè domani è venerdì e la settimana è finita, sarà che stanotte ho dormito, sarà che è stato sospeso lo sciopero dei tir, sarà che stamattina ho ricevuto un dolce regalino, sarà per tante cose ma io oggi mi sono svegliata felice!

Vabbè volevo solo comunicarlo al mondo e regalare a tutti un gran sorriso di buona giornata!


martedì 11 dicembre 2007

Tu bailas? ... bachata ...

Questi due sono bravissimi! Mi son vista tutti i video di youtube e questa è la miglior bachata: anche se sono in tuta lo spirito della musica passa comunque! el alma pasa sin embargo tambien con las patas!


lunedì 10 dicembre 2007

Sono tornata!!!!

Dov'ero? Ero a sciare col papy, a mangiare, a bere e a depurarmi in sauna (dove hanno anche tentato l'approccio... imbarazzante!)
Di seguito un assaggio del mio stile inconfondibile, tanto da destare l'entusiasmo e l'interesse degli organizzatori della World Cup che proprio in quei giorni si teneva a Bad Kleim; insomma mi han chiesto se volevo partecipare, ma avevo paura di far sfigurare i nostri campioni italiani ...
Il filmato ovviamente non rende giustizia alla mia eleganza sugli sci tra l'altro, complice la timidezza, di fronte alla telecamera mi sono emozionata PERO' non sono caduta! (per poco!)





PS: viva le reti wireless non protette e il mio potente bluetooth (finchè dura!)...

Ricotta salata, mele e kren!

Si avvicina l'apocalittico pranzo di Natale e nella mia famiglia è già iniziata la competizione culinaria di miglior donna di casa: mia sorella ha lanciato l'offensiva proponendosi per il pranzo del 25, mia madre ha subito rilanciato per il 26 coinvolgendo anche nonna e zia, ora attendiamo le reazioni della suocera e consuocera... Io sono assolutamente fuori gioco quindi permettetemi almeno sul mio blog di dare un minimo di sfogo alla vocazione culinaria.

Non è una mia idea, è il piatto forte della Trattoria Sale e Pepe di Stregna; davvero un piatto squisito e vale la pena riproporlo: RICOTTA SALATA CON MELE E KREN!

Sul fondo una polentina di grano saraceno, sopra adagiate un pezzetto di ricotta salata e poi cospargete di scaglie di kren e scaglie di mela; per concludere abbrustolite nel burro qualche grano di farina di mais e cospargete sopra al tutto (ricetta).

Buonissimo!!!!

mercoledì 5 dicembre 2007

Studio e lavoro

Stamattina venendo a lavoro in radio si parlava del problema dell'assenteismo degli statali, in vista del rinnovo dei contratti nazionali e dell'ennesimo sciopero generale preannunciato per il 2008; il problema dell'assenteismo degli statali che beneficiano dell'ormai utopistico "posto sicuro" è pari a circa 14 mld di euro, ossia l'1% del PIL nazionale (e già qui mi girano!).
Oltre a ciò si è parlato anche della scarsa preparazione matematico-scientifica dei giovani italiani, al 36° posto nella classifica OCSE, e della conseguente perdita di competitività dell'economia nazionale.
A lavoro poi mi sono imbattuta in un interessante articolo in cui si parlava di studio e lavoro, un punto di vista che secondo me costituisce il trade d'union delle diverse problematiche qui accennate.

Noi nati negli anni 80 siamo cresciuti in un'epoca di benessere, ci è stato insegnato che bisogna studiare andare all'università e laurearsi, trovare un posto sicuro e metter su famiglia; effettivamente i genitori all'epoca non potevano sapere che i tempi sarebbero cambiati, che i loro figli sarebbero stati la generazione del precariato, delle ferie non pagate e dei contributi non versati.
Per chi non lo sapesse, mi sono laureata in tempi record con il massimo dei voti in una facoltà non troppo semplice, lavoro 8 ore al giorno a 8€/h lordi, ferie e permessi non sono pagati, verso regolarmente i contributi assicurativi e fiscali malgrado io sia un soggetto, fiscalmente, nullatenente (confido nel credito d'imposta) e non ho contributi previdenziali nè tredicesima.
Non importa, va bene così perchè il mercato vuole così, aiutiamo l'economia e l'impresa a contenere i costi del personale: regola base di mercato, se l'offerta di lavoro aumenta il prezzo cala.

Il problema è questo: l'offerta di lavoro. I laureati sono troppi e la laurea non garantisce più nulla, nè un posto sicuro ai neolaureati nè, tanto meno, lavoro qualificato alle imprese; la mentalità alla base è sbagliata, perchè la laurea non è un dovere, ma un mezzo funzionale ad eventuali obiettivi futuri.

Guardando le nuove generazioni poi la situazione è ancora più drammatica: veline, calciatori e tronisti sono le nuove icone simbolo di successo. Per arrivare dunque non serve studiare?! A tale proposito urge una precisazione: non si studia per arrivare, lo studio e la riflessione formano l'uomo nel più alto senso del termine, creano una cultura personale e sociale, aprono la testa e fanno sperare in un mondo migliore.

martedì 4 dicembre 2007

Tap Dogs

Di: Dein Perry e Nigel Triffit
Musiche: Andrew Wilkie
Produzione: Back Row Production
Interpreti: James Doubtfire, Nigel Long, Sheldon Perry, Chaise Rossiello, Douglas Mills, Mitchell Hicks, Chris Ernest, matt papa, Mark Whiteman



La tecnica e la precisione del tip tap di Fred Astaire, ma l’atmosfera di uno spettacolo dei Tap Dogs è del tutto diversa! Ritmi incandescenti, energia straordinaria, danzatori che s’intendono al respiro anche quando il virtuosismo raggiunge vertici parossistici, pubblico che, avvolto da un battito senza posa, fatica a mantenersi fermo sulle poltroncine... Questo è Tap Dogs: il tip-tap è eseguito da sei danzatori australiani in jeans o calzoncini corti, in canottiera o camicie a scacchi, con l’aria di accaldati muratori o camionisti. Ai piedi niente scarpette da ballo, ma tosti scarponi da lavoro australiani, i Blundstone Boots. Anche la scenografia evoca l’arte postindustriale e cambia a vista, trasformandosi da piattaforma a gigantesco container d’acciaio. E la danza si rinnova continuamente e s’illumina di nuove idee, grazie anche ad attrezzi coreografici inconsueti usati nelle diverse performances: elastici, tiranti, palloni da basket, barre d’acciaio... Ne risulta uno spettacolo da non lasciarsi sfuggire, con ballerini che sanno unire tempismo portentoso, destrezza inusitata a magnetismo animale e addirittura erotico, e riescono a fare del tip-tap un’esperienza esaltante per il pubblico del Nuovo Millennio.



La storia dei Tap Dogs inizia a Newcastle in Australia, cittadina dall’economia basata sull’acciaio: lì, nel garage dell’insegnante di ballo, il diciassettenne Dein Perry con alcuni amici impara a ballare il tip-tap. Trasferitosi a Sidney, Perry riesce a farsi largo nel mondo dello spettacolo, fino a prendere parte con successo a 42nd Street: dopo decide di creare uno show con i compagni di tip-tap basandosi sulla loro esperienza operaia. Così crea Tap Dogs, viene notato dalls Sidney Theater Company e sfonda. I Tap Dogs conquistano subito l’Australia, l’America, l’Europa: un fenomeno premiato a Edimburgo, Londra, Spoleto, New York. Nel 2000 mille Tap Dogs hanno aperto i Giochi Olimpici di Sidney, danzando all’unisono – grazie alla mondovisione – davanti a 300 milioni di spettatori plaudenti.

domenica 2 dicembre 2007

Ho fatto l'albero!!!!

Finalmente dicembre è arrivato e io ho fatto l'albero a casa mia a TS!!!!



L'albero secondo me è il simbolo più bello del Natale, anche se in realtà non è un simbolo tipicamente cristiano: l'immagine dell'albero, simbolo del rinnovarsi della vita, è un tradizionale tema pagano, presente sia nel mondo antico che medioevale.



La derivazione dell'uso moderno da queste tradizioni, tuttavia, non è stato provato con certezza. Sicuramente esso risale almeno alla Germania del XVI secolo. Gli abeti avevano il dono di essere sempreverdi, un dono che secondo la tradizione gli venne dato proprio dallo stesso Gesù come ringraziamento per averlo protetto mentre era inseguito da nemici. Non a caso in Germania l'abete era anche il posto in cui venivano posati i bambini portati dalla cicogna.


Nella mia famiglia ogni anno c'è la diatriba tra presepe e albero, mio padre tifa per il presepe, mia madre per l'albero (solo per ridurre il lavoro, visto che quando io faccio il presepe tendenzialmente occupo tutto il soggiorno) e per accontentare tutti la sottoscritta fa sia albero che presepe.



L'albero di Natale però rimane la decorazione più bella, perchè la diretta conseguenza sono i regali che spuntano alle radici (che poi io non ne ho molti, quindi impacchetto scatole vuote per fare scena). Quest'anno il mio albero è ROSSO! con tanto di stelle di natale brillantinose sui rami...

venerdì 30 novembre 2007

Che gente maleducata!!!

Apparte che chi vi dice che era una lei? E poi a me sembra park ad hoc ... è che voi uomini (perchè sicuro il vandalo era uomo) vedete l'auto come un'estensione della vostra virilità e per principio una donna in auto è un disastro, avete paura di perdere quel poco di mascolinità che vi rimane? Beh mica si misura così ...



giovedì 29 novembre 2007

E' arrivato il Natale!!!!

Oggi mi ero ripromessa di non scrivere nulla, ma ho un annuncio troppo importante da fare!!!!

E' iniziato il natale!!! a sorpresa ho ricevuto il mio primo regalo di Natale, il regalo più bellissimo che sicuramente riceverò da qui a fine anno; non so chi sia l'artefice ma sono tanto felice... (grazie)

Per conto mio, quest'anno mi sono presa prima e ho già fatto tutti i regali!!! già già... mi sono messa d'impegno, ci ho perso circa 2 giorni di lavoro, ma ora sono tanto felice!

Manca solo l'albero e il presepio e il Natale è qui!


martedì 27 novembre 2007

WHY... Be extraordinary when you can be yourself

Di: Daniel Ezralow e Arabella Holzbog
Musiche: The Beatles, Big Bad Voodoo Daddy, Cherry Poppin’ Daddies, Ludovico Einaudi, Lesley Gore, Gorillaz, Buddy Guy & Junior Wells, David Lang, Alanis Morissette, Le Mystère des Voix Bulgares, Sigur Rós, U2, Vangelis, Thom Willems
Costumi: Elena Mazzoli, Alessandra Robbiati
Regia: diretto e coreografato da Daniel Ezralow
Produzione: AGR Associati
Interpreti: Erin Elliot, Marcus Bellamy, Djassi Dacosta Johnson, Santo Giuliano, Tyler Gilstrap, Anthony Heinl, Jeremy Hudson, Roberta Miolla, Ryan Novak, Jessica Vilotta


Perché essere straordinario quando puoi essere te stesso? Daniel Ezralow, una delle menti più geniali della danza contemporanea, ha lavorato a lungo su questa riflessione, fino a farne il titolo e il cuore del suo ultimo spettacolo: fino a farla diventare arte.

Uno spettacolo emozionante: una regia perfetta, contributi tecnologici e scenografici assolutamente innovativi e dei ballerini splendidi, fisicamente e artisticamente.
Un racconto che partendo dal quotidiano, attraverso il sacro e il profano alla fine giunge alle più alte riflessioni sul senso della vita; in un tutt'uno ben orchestrato, che davvero trasmette la giogia della scoperta o riscoperta di se stessi.
La frenensia della metropoli, la standardizzazione degli esseri umani nel grigio del quotidiano; vizi e virtù degli uomini: la religione, l'amore, la passione, il gioco...La vita di tutti giorni quale punto di partenza. Da qui, inaspettato, uno slancio intellettivo, che si percepisce dal cambio di musiche, coreografie e colori; passando attraverso la filosofia buddista (il senso delle piccole cose, la divinità che è dentro di noi, etc.) espressa anche dalle citazioni di testi di A. Morissette, si giunge alla liberazione materiale e morale di sè stessi: la gioia di vivere! movimenti aperti, vitali, energici, vesti bianche svolazzanti e senso di liberazione diffuso. Non so se la scenografia è caduta o era previsto da copione, in ogni caso è stata la degna conclusione di questa riflessione danzata!
Ora sono curiosa di sentire il parere dell'ing. Luca...

lunedì 26 novembre 2007

Quel mazzolin di fiori

E' una settimana che mi tengo dentro questa love story, ora ho deciso di fare outing!

Sì perchè qualsiasi donna, anche la più cinica e femminista, ha un animo gentile e tanta voglia di romanticismo; l'imput a questo post viene da radio deejay (che mi tiene tanta compagnia...).
Giov sera in trasmissione telefona Daniele (il mio nuovo mito), un operaio 33enne che ha da poco conosciuto una ragazza al corso di latino americano (ancora di più un mito); tra loro c'è un certo feeling e lui ha deciso di dichiararsi, di buttarsi, andando in orario di chiusura dove la ragazza lavora per invitarla ad uscire.
Il consiglio di La Pina, che io appoggio in pieno, è stato di presentarsi con un mazzolino di fiori non pretenzioso dicendo "Hey bambola a che ora smonti?!"

La mia considerazione a caldo è stata, con il rischio anche di andare fuori strada: che bello! anch'io voglio!

Considerazione a freddo: per fortuna che esistono ancora uomini così, che non hanno paura di osare e soprattutto fanno gli uomini; e che bello sapere che anche a 33 anni ci si può ancora innamorare.

Seguito: il tipo è andato davvero al negozio con i fiori, lei è rimasta OVVIAMENTE piacevolmente sorpresa ma ha dovuto declinare l'invito, perchè aveva già un altro impegno...
ma come si fa? PAZZA!!!! Ma siamo fuori? non si può dire di no ad unge sto simile, vado io piuttosto.

Beh non so com'è andata a finire, ma molto tristemente mi trovo a concludere: gli uomini non sono più uomini, ma noi donne quanto stupide siamo? come si fa a dire di no "ho un altro impegno", di fronte ad un gesto simile? Mi duole dirlo, ma non c'è da meravigliarsi se poi questi giovini d'oggi han paura di farsi avanti con noi donzelle!


Forza Gigi ce la puoi fare!

martedì 20 novembre 2007

Saranno Famosi ...

Grazie Grazie, Grazie a tutti!

Il mio articolo su MyMarketing.net "Pubblicità on line sempre più esperienziale" ha totalizzato ben 532 click! Circa 100 credo siano miei e altrettanti sono frutto della possente campagna spamming che ho messo in atto tra i miei contatto mail, in ogni caso come primo risultato direi che è più che buono.

Nei prossimi giorni forse mi pubblicheranno un altro estratto, ancora non so quando ma tranquilli che vi avviso tutti e ovviamente cliccate cliccate cliccate!

http://www.mymarketing.net/agora/editoriali/contributi/dettaglio_articolo.asp?a=21&s=87&i=2330

E' arrivato il Natale!

Domenica mi sono fatta un giro di ricognizione per negozi e strade alla ricerca delle nuove tendenze del Natale 2007, alla fine la vera novità l'ho scoperta in ufficio: il Babbo Natale che sfida le leggi della fisica!

lunedì 19 novembre 2007

Senza Internet cucino!

Il destino sembra mettersi apposta contro di me e testare la mia resistenza alla solitudine (fisica e non morale, tranquilli!): domani mi tolgono Fastweb!

Non mi dispiace tanto per il web, che tanto ce l'ho a lavoro, quanto per il telefono! Non potrò più fare (e forse neanche ricevere) LUUUUUNGHE telefonate con le amiche lontane...

... sig sig ...

Mi toccherà darmi alla vita notturna per non pensarci!
Iniziamo subito e ripristiniamo l'abitudine cena (nel senso che invito gente a cena); a tale proposito ho una riccetta carina, veloce e strabuona da proporvi: CROSTINI CON RADICCHIO DI TREVISO.

- tagliare il radicchio a cubetti e farlo andre in padella con un po' di burro, sale e pepe qb;
- tostare il pane nel forno;
- adagiare il radicchio caldo sul crostinone;
- adagiare sopra il tutto una fettona di crudo dolce e scaglie di grana.

Buon appetito!

domenica 18 novembre 2007

Ricciotto!!!!!

Ieri salendo a S. Giusto ci ha attraversato la strada un ricciotto...piccolo e tenerissimo, allora io da brava mamma riccia sono scesa, lo inseguito, gli ho chiesto come andava (confesso di averlo anche un po' importunato perchè l'ho preso in braccio facendo versi strani) e alla fine l'ho salutato amorevolmente!

venerdì 16 novembre 2007

Buon WeekEnd!!!!

Finalmente il weekend è arrivato, ma personalmente un po' mi dispiace andare via dall'ufficio...non perchè sono stacanovista, ma perchè mi viene un po' di tristezza a chiudere un'altra settimana da sola...

Baci a tutti!

giovedì 15 novembre 2007

Ke giornatina...

Quando la sfiga ti si attacca addosso non c'è verso di mandarla via, anche con le più buona volontà non c'è verso!

La mia settimana è iniziata malissimo: a lavoro non troppo bene (fortuna che i colleghi sono meravigliosi); i miei problemini di salute rimangono tali perchè la risposta della dermatologo è stata "ci devi convivere"; martedì speravo di sfogarmi a danza ma non ce l'ho fatta...40' a cercare park, bestemmiando in tutte le lingue, e alla fine era troppo tardi per andare a danza; aprendo la dispensa ho scoperto che la mia cena (sigillata) aveva fatto la muffa e, infine, le ho anche sentite dalla russia con amore "perchè se non ci sono io non siete capaci a fare niente". Senza contare, poi, che sono in quei giorni di depressione cronica misto malessere fisico/psichico diffuso.
Ieri ho deciso di infischiarmene della sfiga e convincermi che la giornata sarebbe stata migliore, pensavo quasi di aver esorcizzato il male arrivando a danza adirittura in anticipo...
Con il sorriso sulle labbra, l'accoglienza in classe è stata "non riuscirai mai a venire vestita decentemente?Mica si direbbe che sei una ballerina (avevo anche messo il body bianco!)", "Questo culotto non va, bisognerebbe tagliare un pezzo: dieta!" e infine, nel tentativo di dimostrare quanto sono brava, sono rimasta bloccata con la schiena! (APPLAUSI!!!)

ORA BASTA, ORMAI LA SETTIMANA E' FINITA MA MI SONO ROTTA!

Npn aspetto altro che qqualcuno mi dica qualcosa e gli vomito addosso tutta la tensione della settimana, non aspetto altro! (fanculo la diplomazia!) e aspetta che torno a TS, la prima macchina che si azzarda a sfiorare il clacson la ribalto! OGGI MORDO!

lunedì 12 novembre 2007

La Variante di Luneburg a teatro

Dal romanzo di Paolo Maurensig
Musiche: Valter Sivilottie testi delle canzoni di Paolo Maurensig
Interpreti: Milva e Walter Mramor
Al pianoforte Valter Sivilotti, soprano solista Franca Drioli, ai sassofoni Marco Albonetti con Coro e Orchestra ARS Atelier diretto dal M° I. Laurensic

Un progetto teatrale tutto friulano, nato dalla collaborazione di diversi artisti della Regione e solo per questo varrebbe la pena andare a vederlo; ancor più, però, vale senza dubbio la pena leggere il libro, che non è affatto impegnativo ed è eccezionale. Anzi se decidete di andare a teatro, PRIMA leggete il libro!

Personalmente sono andata a teatro spinta dalla curiosità di vedere la resa del libro sulla scena e devo dire che la scelta di evocare l'opera letterale attraverso la musica e alcune citazioni ha permesso davvero di rivivere la lettura, evitando la delusione che di solito si ha quando si va a vedere un film o uno spettacolo tratto da un libro di successo.
Devo confessare però, con un po' di vergogna, che ben poco è emerso del libro di Maurensig, quasi del tutto offuscato dalla presenza di Milva: vera stella della serata!
Da ignorante quale sono non sapevo nulla di questa artista, se non ciò che di recente si è visto in tv; invece ho scoperto una regina della scena, eclettica e capace. Una diva come ormai non ce ne sono più, una voce vibrante di emozioni e sensazioni; se non fossi stata in 2^fila avrei serie difficoltà ad affermarne la reale esistenza.

lunedì 5 novembre 2007

PETER PAN IL MUSICAL

Sabato scorso è ufficialmente iniziata la mia stagione teatrale al Rossetti con l'inedito musical Peter Pan, per la regia di Maurizio Colombi e direzione artistica di Arturo Brachetti.



Un evento che i mass media profilavano come unico e imperdibile; non è stato assolutamente come me lo aspettavo, ma non mi ha deluso quanto stupito.

Mi aspettavo un'interpretazione fedele al romanzo e di impronta assolutament teatrale, mentre si è trattato di un rifacimento dell'omonimo film disney, pensato per un pubblico giovane, anzi giovanissimo; carini gli effetti speciali, davvero divertenti le coreografie e la mimica, imperdibile l'atmosfera sognante che hanno saputo creare, complice la Mulino Bianco e il cielo stellato del Rossetti.

*** SECONDA STELLA A DESTRA / QUESTO E' IL CAMMINO / E POI DRITTO FINO AL MATTINO ***

Le stelle sono il filo conduttore dello spettacolo e punto di unione tra spettacolo teatrale e promozionale.

La favola inizia ancor prima di entrare in sala: sulla scalinata del teatro, troneggiavano come fronde d'alberi le vele sponsor di Pan di Stelle, all'ingresso in sala, poi, due magiche fatine Mulino Bianco distribuivano delle bacchette magiche luminose... (bellissime, ma a rischio epilettico) e, infine, durante lo spettacolo stesso il richiamo palese, ma non fastidioso, ai prodotti Pan di Stelle era continuo.
Le musiche sono straconosciute, ma forse meglio così perchè essendo conosciute la partecipazione e i cori del pubblico sono assicurati; la storia è quella, fedelissima al cartone e altrettanto fedele al cartone la scenografia: grandiosa!

Io ne sono uscita entusiasta, ma se volete andare a vederlo vi consiglio di armarvi di pazienza perchè sarete circondati da bimbi impazziti; RISCOPRITE IL VOSTRO SPIRITO BAMBINO E NON ABBIATE PAURA DI ALZARVI IN MEZZO AL TEATRO E URLARE "IO CREDO ALLE FATE!".

domenica 4 novembre 2007

Fine del sondaggio: fatevi una visita dall'oculista!

Halloween è passato e direi per fortuna! Tutto sto spirito nero di cui ho riempito il blog mi sa che mi ha portato sfiga; comunque il mese è finito e dopo un lungo ponte si ricomincia.

Vorrei spendere 2 parole sul sondaggio, che come molti sanno è partito da un'inaspettata quanto innocua considerazione della Manu "è decisamente più vecchia la mora!" (parole giustificate dalla situazione festosa percui eravamo tutti un po' brilli e poco attenti).
Il 63% dei votanti ha dichiarato che è più vecchia la mora, ma non vale perchè l'avete fatto apposta e comunque io sono superiore a queste vostre illazioni, non mi tange il risultato!
Tra l'altro devo ammettere che la foto che ho cariacto era un po' fuorviante, era la sera di capodanno, io ero tutta in tiro, le luci erano decisamente sbagliate... insomma, non che mi interessi, ma volete riprovare? Chi è più vecchia la mora o la bionda?


"così diversamente uguali / litigi amorosi / purezza nei tuoi occhi (...)"

lunedì 29 ottobre 2007

Fascino perverso dei VAMPIRI

Storie di vampiri o non morti (Nosferatu) si raccontano un po' ovunque fin da prima del medioevo, ma il vampiro più famoso Dracula, protagonista di omonimi film, prende spunto da un personaggio realmente esistito.

Vlad III, principe di Valacchia fino al 1472, è un personaggio storico noto per la sua abilità polilitica e militare (soprattutto nelle guerre contro i Turchi) e per la sua leggendaria crudeltà. In una sola notte avrebbe fatto impalare 20.000 prigionieri e, per questo fu conosciuto come Vlad Tepes, che vuol dire Vlad l'impalatore. Queste efferatezze, unite al fatto che di Vlad non si trovò mai la tomba, creò nella mente di Stoker (a quanto pare, in un sogno pieno di incubi) l'associazione con i vampiri.
Il padre del Principe, Vlad II, era stato cavaliere dell'Ordine del Drago, per cui Dracul, che in Rumeno significa Drago. http://it.youtube.com/watch?v=Xw2-ZMhxTUs

Storie di vampiri si narrano anche dalle nostre parti.

In Istria un certo Jure Grando, un contadino del paese di Corridico morto alla metà del Seicento, tornò più volte a terrorizzare il borgo. La moglie se lo ritrovò improvvisamente nel letto, dieci anni e più dopo la sepoltura.
Comparve al parroco, che tentò inutilmente di esorcizzare il morto vivente, e a diverse persone del paese.
Terrorrizzava le notti dei contadini perché improvvisamente bussava ad una porta e, poco dopo, una persona in quella casa moriva.
Ossessionati dall'incubo, una notte del 1672, i paesani si mossero in gruppo e riesumarono il cadavere maledetto. Questo appariva non decomposto e sorridente. Si tentò di spaccargli il cuore con un palo di biancospino, ma non si riuscì. Finalmente un uomo trovò il coraggio di decapitare il vampiro. Sgorgò molto sangue e il paese ebbe finalmente pace.
Il racconto è di Johann Weichard von Valvasor, scrittore e artista di Lubiana, contemporaneo dei fatti narrati. Il resoconto è dettagliato e dà i nomi dei protagonisti. Ivana era la moglie di Jure; Stipan Milasich colui che lo decapitò.

In Puglia nel 2002 ricerche archeologiche portarono alla scoperta di strane sepolture nelle vicinanze di Trani, la città pugliese soprattutto nota per la sua grandiosa cattedrale. In località "Capo Colonna" si trovarono due sepolcri (databili IX-VIII seolo. a.C.) con i resti di persone sepolte - 4 in tutto - in maniera insolita. Non cè la deposizione rannicchiata, tipica della Magna Grecia, ma cadaveri inginocchiati con un masso sopra le spalle.
Il fatto si ritrova in culture diverse dalle nostre e ricorda la paura del ritorno dei morti. Il macigno sulle spalle avrebbe la funzione di immobilizzare il defunto e bloccare tentativi di uscita dalla tomba.
Curioso il fatto che, proprio a Trani, era stato scritto uno dei primi trattati sui vampiri nel 1740 dall'arcivescovo della città, Giuseppe Davanzati.
Parlò della sete di sangue dei morti, del palo per spaccare il cuore, dell'aglio che tiene lontano il non morto o Nosferatu.
Il manoscritto, pubblicato postumo alcuni anni dopo, piacque particolarmente al Papa Benedetto XIV, che ne fece inviare copia a diverse biblioteche europee.

Nella leggenda c'è anche una mezza verità. Una strana patologia (la porfiria) dà manifestazioni simili al vampirismo e peggiora se il malato mangia aglio.

Volendo dare un'interpretazione psicoanalitica al mito dei morti viventi o zombie, vi è la paura il monito cattolico del diavolo tentatore e del seduttore tenebroso. C'è anche l'allusione ad un sesso perverso e violento, inquietante ed eccitante allo stesso tempo. (http://www.vampiri.net/)


venerdì 26 ottobre 2007

Finalmente Weekend!

Finalmente la settimana è finita, è arrivato il tanto atteso weekend e domani posso dormire!
Intanto stasera esco e non per andare a danza, ma esco con le amiche: FESTA ERASMUS AI PIOMBI (UD), ovviamente per chi fosse nei paraggi fate un salto!

mercoledì 24 ottobre 2007

Un giorno finisce...

Ascolto Tiziano Ferro mentre si conclude un'altra giornata e mi piace sentire quella morsa allo stomaco come quando quindicenne mi struggevo di un amore sempre poco corrisposto, in realtà non smetterò mai, spero, di essere innamorata...della vita! Perchè "gioia e dolore hanno lo stesso sapore"... http://it.youtube.com/watch?v=776rIpMQ6YI

martedì 23 ottobre 2007

DOTTOR MARIO!



Per chi non c'era ecco un primo assaggio della giornata (prego notare l'occhio calante!), in attesa che Cristian ci mandi il book professional!
http://picasaweb.google.com/marilenantonini/LaureaMario
Sempre per chi non c'era o semplicemente per chi si vuole fare 2 risate, vi siete persi: ceretta su petto e cosce, travestimento da guru tibetano misto travestito mal vestito, schiuma da barba e rigurgitino a fine papiro; ciliegina sulla torta che i più si sono persi, prima di andare al ristorante siamo andati a casa a lavarlo, ma abbiam sbagliato strada (difficile arrivare dall'università al coroneo con la 17 dopo 6 anni di vita triestina...) e in stazione stavam per perdere il bus quando...mario travestito si è gettato in mezzo alla strada V.le Miramare e ha fermato il bus!

Si vede che è dottore!

martedì 16 ottobre 2007

venerdì 12 ottobre 2007

...Come la Stella Antares: sola in cielo ma luminosa e splendente...

E' davvero bello iniziare la giornata con una frase così e ancora più bello è che non me l'ha detta il mio ragazzo o uno sposimante segreto, ma un mio collega di lavoro (nonno Franco).
Ciò che mi colpisce è proprio l'affetto disinteressato e la gentilezza gratuita del gesto, una parola dolce così come le caramelle all'orzo tutti i pomeriggi; mi viene quasi da piangere...
E' difficile, in questo mondo brutto e cattivo, trovare delle persone buone e poi stando fuori casa mi manca tanto il mio papino ...





Antares (detta anche Alpha Scorpii o Calbalacrab, più vari altri numeri di catalogo) è una supergigante rossa situata nella costellazione dello Scorpione.
Come fa intuire la classificazione supergigante, Antares è una stella di dimensioni enormi: il suo diametro è circa 500 volte più grande di quello del nostro Sole e, nonostante la bassa temperatura e la grande distanza (600 anni luce), è una delle stelle più brillanti del cielo.
Il suo nome deriva dal greco e significa rivale di Ares (anti-Ares) o "simile ad Ares", probabilmente a causa del colore rossastro simile all'aspetto del pianeta Marte. È anche nota come cuore dello Scorpione, data la sua posizione nella costellazione e il suo colore.
Il suo colore distintivo ne ha fatto un oggetto di grande interesse per molti popoli nella storia. Molti dei templi egizi erano orientati con Antares, la stella era una delle quattro "stelle regali" dei Persiani (insieme a Aldebaran, Regolo e Fomalhaut), alcuni scrittori affermano che c'è un riferimento ad Antares anche nella Bibbia, nel libro di Giobbe.


(www.wikipedia.org/wiki/antares, http://digilander.libero.it/andromedda/Stelle%20e%20Costllazzioni%20-%20Antares.htm)

martedì 9 ottobre 2007

Uno, Nessuno e Centomila

Mi è stata fatta notare, con discrezione, la poca serietà di questo blog; certo capisco lo sgomento di chi accedendovi per la prima volta si è trovato in copertina Britney, ma anche le cose apparentemente più frivole nascondono grandi verità.
Ci tengo a precisare che questo nasce come mio diario personale, un'occasione di sfogo e confidenza, uno strumento di comunicazione diretta con gli amici; ci tengo comunque a cogliere la provocazione e proporre, almeno sta volta, qualcosa di più costruttivo.
Mi sono scervellata a lungo sulle tematiche da affrontare e alla fine ho deciso di prendere spunto da un suggerimento che viene sempre dal mio weekend romano.
Mi è stato fatto notare come io possa assumere caratteri e umori diversi a seconda delle persone e delle situazioni, definendo il mio modo di essere "pirandelliano"; tale considerazione nasceva credo come critica, invece devo dire che è stata accolta come grande complimento.
Innanzitutto per la grande stima che nutro nei confronti dell'autore e secondariamente per il significato letterale e letterario dell'espressione.
Assolutamente vero: sono una ragazza dalle mille personalità, adattabile ad ogni situazione umana e pratica, eclettica negli interessi e nelle amicizie, Uno Nessuno e Centomila!
Ma è un difetto? personalmente non credo! Ogni giorno ciascuno di noi si trova ad affrontare situazioni e persone diverse e la capacità di mettersi in relazione con esse nasce dalla conoscenza pregressa che si ha dell'altro; sviluppare simpatia ed empatia significa riuscire a riconoscere nell'altro, nel diverso, qualcosa che ci appartiene: un'idea, un carattere, un'esperienza. Il fatto di avere insito in sè stessi una molteplicità di caratteri non diluisce la forza dell'io personale, a mio avviso piuttosto lo rafforza riconoscendo una maggior capacità relazionale e critica; con ciò non intendo certo affermare la superiorità del mio carattere, quanto fornire degli spunti di apprezzamento nei miei confronti e utilizzare il caso specifico come pretesto per esprimermi a livello più generale e generalizzato.
Tornando a Pirandello, anche se in realtà non ci siamo mai discostati, un'altro concetto che condivido e credo di aver interiorizzato è l'ironia: l'ironia è un complesso strumento di interpretazione e rappresentazione della realtà, attraverso il quale esorcizzare le debolezze e le disavventure, dunque, una modalità di espressione e dimostrazione del proprio acume mentale.
L'ironia non è la barzelletta o la storiella fine a sè stessa, l'ironia è l'espressione di una realtà compresa, condivisa e rielaborata in modo semplice ed efficace; il sorriso che ne deriva, per le menti aperte che risultano in grado di comprenderne le dinamiche, non è sintomo di leggerezza, ma di intesa.
Sulla base di queste premesse, ciò che scrivo qui non ha la pretesa di porsi come chiave di lettura dei massimi sistemi della realtà, ma certo si tratta di ironici spunti di riflessione sulla mia realtà.
Lungi da me l'intenzione di porre dei limiti alle critiche o alle tematiche, ma ho voluto argomentare le mie scelte "editoriali" e sfruttare l'occasione per spendere qualche parola e qualche pensiero sul mio amato Pirandello.



"6 personaggi in cerca d'autore" Atto I

NOTE: scontata Britney? La riproposizione del suo primissimo video, stile brava ragazza di sani principi, di contro alle immagini di degrado degli ultimi giorni dovrebbe far riflettere; personalmente mi spaventa osservare i modelli che il jet set ci propone, prendere atto dei criteri di merito che si stanno diffondendo. Per quanto riguarda, poi, il post precedente, non è affatto carino vivere una situazione di insicurezza e inadeguatezza come quella da me citata...

martedì 2 ottobre 2007

Voglio tornare a scuola

IL MIO PEGGIOR INCUBO!!!

Oggi è stato un incubo; tornando a lavoro, ignara di quello che mi attendeva, ho vissuto uno dei miei peggiori incubi...
L'autobus che ho preso per tornare in ufficio dopo pranzo è sempre pieno di studenti, che strillano e si fanno i dispetti; in realtà un po' li invidio perchè anch'io vorrei stare lì con loro a guardare i maschietti e fare la smorfiosetta (quello che faccio anche adesso praticamente, solo che a 16 anni si è giustificati).
A volte poi un po' mi dan fastidio perchè fan casino e penso che io non ero così stupida (e invece sì ero/sono anche peggio).
Il disastro è che sta volta, circa all'altezza della Illy, mi sono accorta che c'erano SOLO PISCHELLI!!! Un autobus pieno di pischelli!!!
Io l'unica bambina grande, solo che in mezzo a tutti quei pischelli, che mi chiamano signora e mi danno del lei, mi son sentita vecchissima.

Quello che mi sconvolge è che io sono anch'io sono una pischellina, non si vede?!
Ho preso una decisione: da domani felpetta yo yo, bugnigolo di fuori (così rimango bloccata con la schiena) e scarpe da ginnastica da skater TAKE IT EASY!

Però mi sento tanto vecchia...meno male che a lavoro son tutti più vecchi di me!

lunedì 1 ottobre 2007

Festa Festa Festa!!!!

Questo weekend appena conclusosi è stato decisamente impegnativo: sabato ho passato circa 3h, di seguito, al telefono ad aggiornare le mie amiche sulla mia vita e viceversa; sabato sera a TS c'era il mercato dell'artiginato europeo e non poteva mancare un giretto con puntatina al chiosco dei wurstel e stinchi tedeschi (con birrozza), tra l'altro ho anche incontrato un mio collega che mi ha confermato quanto meglio si sta in Fidema senza di me! (solo perchè c'era la morosa e si vede che aveva paura di far brutte figure...); domenica poi son rimasta chiusa in ascensore e una volta fuori son dovuta rientrare a Cividale perchè c'era lo shopping day, purtroppo come al solito io non ho comprato niente ma (grande giogia di mia mammma e dell'ottica) ho cambiato gli occhiali!
Ordunque è arrivato il lunedì e si torna a lavorare.........NO!!!! Io oggi non lavoro! e neanche GIOVEDI' nè VENERDI'!!!! Devo andare a farmi bucherellare in ospedale; ma volete mettere la goduria di iniziare ottobre con un lunedì di ferie? Son talmente contenta che quasi quasi prossima settimana vado a donare il sangue...

Beh morale della favola BUON LAVORO A TUTTI QUELLI CHE OGGI LAVORANO, IO NO!

giovedì 27 settembre 2007

Letterina a Babbo Natale:

Caro Babbo Natale,

lo so che forse è un po' presto per scriverti, ma ultimamente ho un sacco di cose da fare (tra cui anche lavorare) e ho paura che se non mi prendo per tempo poi arriviamo a dicembre emi tocca spedirti la letterina con il corriere espresso (e mi costa un sacco di soldi!).

Lo so che tanti bambini ti scriveranno tante letterine però io ho una serie di buone ragioni per cui dovresti darmi la precedenza:
1. sono 25 anni che ti scrivo e A ME non MI hai mai risposto;
2. precedenza ai più vecchi;
3. se non lòa prima in assoluto quest'anno sicuro sono almeno tra i primi 10 che ti han scritto;
4. non chiedo grandi robe!

Qnd ero piccola e moralista speravo nella pace nel mondo, poi nella pace nella mia città, poi nella mia famiglia e ora al massimo in me stessa; ma in fondo questo credo di potermelo procurare da me (la cannabis costa sempre meno...).
Ordunque cosa vorrò mai? Beh vorrei tanto che tu potessi realizzare almeno per Natale quello che per Friuli Doc è sfuggito: dacci un fisico e soprattutto una resistenza da Zizzi, daccci un filo e dacci Zizzi!



http://picasaweb.google.com/marilenantonini/FriuliDoc2006

Poi se questo non ti riesce, mi accontento anche di una 3^ abbondante!

mercoledì 12 settembre 2007

Donne al volante e uomini rompiballe

Allora, io capisco che la macchina per voi uomini è un'estensione del vostro birillo, ciò non toglie che dovreste ricordarvi di essere un po' più educati e la prossima volta che vi lamenterete del sesso debole, perchè stronzo falso e insensibile, fate mente locale e pensate a quanta cattiveria gratuita avete speso sulle donne al volante?!
Non nego la scrsa propensione che le donne, io in primis, hanno per i motori; ma sta volta mi avete proprio rotto!!!
Passi lo slalom nel traffico, le pivettate e le parolacce, il sorpasso a dx, le garette ai semafori e quant'altro, ma ieri sera si è toccato l'apice; dopo aver girato 20' alla ricerca di un parkeggio che non si trovava neanche a pagamento, alla fine si libera un posto proprio in via crispi. Aspetto che il tipo esca, metto la freccia e vado avanti per iniziare le manovre; la macchina dietro (volpe!) mi si attacca al culo, al chè molto gentilmente a gesti gli faccio capire che devo park e dunque mi deve lasciare lo spazio per la retro (avevo anche messo la freccia).
Vado in retro sterzo, al chè visto che era stretto ho detto vabbè non rischio di andare sopra alla macchina dietro piuttosto faccio una manovra in +; neanche messa la prima mi bussa uno sul finestrino con tanto di cicca in bocca e mi fa:

"ciò te vol che te la parcheggio mi in una manovra che se spettemo ti facemo notte?!"

1. Scendo e di risposta gli sbatto la testa sul cofano;
2. Lo ignoro parcheggio e poi me ne vado;
3. Lo ringrazio e gli cedo il volante.

Secondo voi cos'ho fatto?

martedì 11 settembre 2007

Debutto Hip Hop

E' andata! Alla fine è andata!

E' stato un disastro: tutte fuori tempo, crisi isteriche 5 min prima, una si è anche tranciata un dito, ... ma io mi sono divertita un sacco e sono davvero soddisfatta della mia performance HIP HOP! Peccato che mi sono un po' incriccata la schiena, ma questi sono rischi del mestiere!


venerdì 7 settembre 2007

YEAH! YEAH!

Si avvicina il giorno del mio ufficiale debutto nel mondo HIP HOP!!! non so come verrà ma intanto sono contenta, l'importante è provarci e direi che già è tanto che son riuscita ad imparare una coreografia in 2 sett. poi come verrà si vedrà! Devo solo recuperare un po' di spirito hippoppegg di anni fa, sì perchè ai tempi ank'io sono stata invasa dalla moda hip hop!
In anticipo grazie a chi come sempre mi sopporta e supporta in queste mie performance e cioè la mia mamma!!!!che è l'unica che verrà a vedermi e mi dirà che ero la più brava!

DOMENICA 9 ORE 10.45
P.ZZA UNITA'-TS
Comunque andrà sarà un successo!

martedì 4 settembre 2007

Rievocazioni storiche


Dopo il nostro Palio di San Donato (www.cividale.com/palio) divertente e alcolica rievocazione medievale di cui non conservo ricordo se non del fatto che il prossimo anno si cambia borgo! Questo weekend si prepara la mitica festa medievale a Valvasone, dove avremmo dovuto partecipare anche noi (e con il noi mi riferisco alle 3 dell'Ave Maria: grazia, graziella e grazie al...Palio) ma purtroppo "abbiamo degli impegni!".
Queste esperienze allo stato brado mi hanno insegnato una cosa o qualcuna di+: l'importante è imporsi e possibilmente con le cattive; mai fidarsi di Zizzi come guida di Cividale anche se ci vive da 25 anni; non accettare lavori su commessa dagli australiani se prima non ti han lasciato un acconto; mai lasciare Elisola da sola con una bomboletta di vernice; grande invenzione la chiusura per bambini del vernidas; tutte le foto sono a pagamento non è vero che tu sei un bel soggetto; non giurare fedeltà ad un unico borgo perchè non ti offrono neanche una birra; prossimo anno vendiamo biancheria intima!
Noi donne in carriera dovremo rinunciare a valvasone, ma chiunque passi di là porti i nostri saluti all'uomo del ferro che ci aspetta!

Riattivazione delle attività celebrali e sociali prevista per il Friuli Doc, by Zizzi's girls!

sabato 25 agosto 2007

Le mie vacanze sarde

Bene bene, sono tornata!!!

In realtà è già una settimana che sono tornata, ma oggi è il primo giorno che sono effettivamente in grado di connettere!!!

Beh come sono andate le vacanze? Alla grande!
Appena sbarcata in Sardegna (dopo la prima inculata da 80€ tanto per gradire...) ho disattivato il cervello, la parola d'ordine della vacanza è stata: cervello in Stand By! ...e così è stato!
Una vacanza completamente allo sbaraglio: in tenda con il materassino bucato già alla prima sera a Isuledda, ma non importa...una buon anima che ci presti un materassino o una pompa si trova sempre! e poi perse, continuamente perse: perse per la sardegna, perse per il campeggio, dalla tenda al mare e dal mare ai bagni e ritorno, perse le ore di aerobica e gag, persi tutti gli appuntamenti notturni, persi i balli di gruppo, perso il pullman per olbia al ritono, perso il posto al campeggio pedra e cupa, perse a budoni, perse a san teodoro e perse per trovare l'agriturismo l'ultima sera! ma il bello è stato tutto quello che abbiamo fatto in mezzo, se non ci fossimo perse non saremmo capitate sotto gli irrigatoi dei giardini di budoni, al luna park, al supermercato della zia isa, al porto di san teodoro e a porto ainu!
In compenso poi abbiamo dormito un sacco e ovunque (soprattutto Irene che è stata colpita da narcolessia acuta!): dormito in spiaggia, dormito sul trenino, dormito in piedi, dormito dopo cena ma per fortuna alle 3 di notte poi ci svegliavamo...
Insomma una vacanza assurda, ma davvero grandiosa e rilassante!




LE FOTO http://picasaweb.google.com/marilenantonini/Sardegna
http://picasaweb.google.com/biagi.irene/SARDEGNAEstate07
PS: un ringraziamento speciale a Gavino!

martedì 31 luglio 2007

RIDATEMI QUELO!!!!

C'è grossa crisi su questa tera...



martedì 3 luglio 2007

Un saluto da LAPO!!!



Sono appena tornata da una gitina a Torino, non vi svelerò i dettagli della visita ma volevo gallarmi di un unico fatto: sono stata in FIAT! per la precisione a Mirafiori!
Non so se siete appassionati dei motori o cm la pensate sulle Fiat, sinceramente chi se ne frega ma non avete idea della vastità dell'azienda: immensa! Gli stabilimenti Fiat a Mirafiori sono una città, con tanto ovviamente di supermercati, negozi, etc. a livello interno poi vi dico solo che in azienda non c'è l'ufficio mktg, l'ufficio risporse umane o l'ufficio IT... NO! c'è il piano mktg, il piano risorse umane e il piano IT.
Beh una roba enorme, ti credo poi che Lapo si traveste e va con i trans e se ne sbatte; tutti sappiamo qnt ricchi sono gli Agnelli, ma vederlo dal vivo vi giuro fa un effetto diverso (e fa pure un po' inkazz).

mercoledì 27 giugno 2007

INAUGURAZIONE UFFICIO AVVOCATI ANTONINI&BAICI

Aperitivo alternativo
GIOVEDI' 28 GIUGNO h 18.00
Via S. Francesco 4, Trieste
Arriva la grande e attesissima nuova apertura
Studio Avvocati Antonini & Baici
DJ SET Mariutti&Blasco system
stuzzichini, vino e birra a volontà!!!!
Siete attesi numerosi...



mercoledì 20 giugno 2007

Polpettoni e caramelle

Beh continuando sul genere "suggerimenti per cena e idee creative che fanno venire l'acquolina in bocca" oggi vi racconterò del polpettone della clerici, nel senso che la ricetta è della prova del cuoco.

Io non è che sono cibo dipendente (un po' sì) e neanche mi piace cucinare, ma dopo 8 ore di lavoro conto i minuti che mancano a tornare a casa e la più grande soddisfazione, dopo un pranzo freddo e veloce in sala mensa, è pensare al ritornop a casa e alla cena che mi aspetta.
(....o meglio la cena che vorrei mi aspettasse perchè poi stasera sarò stanca e mi farò un panino col prosciutto!)

ATTENZIONE E' APPENA ENTRATA LA LUCE DEI MIEI OCCHI, IL PRIMO AMICO CHE MI SONO FATTA IN UFFICIO...IL MIO COLLEGA FRANCO, STILE NONNO BUONO CHE A QUEST'ORA DISTRIBUISCE A TUTTI LE CARAMELLE TRA CUI ANCHE QUELLE BUONISSIME ALL'ORZO CHE MANGIAVO DA PICCOLA (oggi però opto per la menta!).

beh tornando a noi: prendete una valanga di vitello macinato, buttateci dentro con letizia ricotta fresca, grana, sale e pepe, pane smollato nel latte, noce moscata; appiattite la carne sulla carta da forno e sopra mettete qlk fetta di prosciutto cotto e le zucchine sbollentate a fette.
Arrotolate la carta formando il polpettone e attenzione a non far cadere fuori tutto, mettete in forno così com'è con tanto di carta intorno che tenga ben compattato il polpettone all'interno.
cucinare per un 40' e alla fine servire tiepidocon sopra la vinagrette!!!!

Buonissimo!

Ma stasera penso che a casa mi aspetti solo un panino smozzicato e forse un po' di prosciutto, però mi sento soddisfatta!

martedì 19 giugno 2007

In macchina a lavoro

Bene bene ...............

ieri ho iniziato il mio nuovo lavoro (http://www.fidema.com/ita/FIDEMA/azienda.htm), ma quello che più mi preme riportare è il resoconto delle mie performance automobilistiche.
Amici, parenti e moroso temevano io potessi come minimo sfasciare la macchina e me medesima entro i primio 10 metri di tragitto, il mio caro Marietto si è anche indirettamente rifiutato di prestarmi la sua macchina nascondendosi dietro la scusa dell'assicurazione etc. Beh mi spiace deludere tutta la flotta di gente che davvero crede in me e mi sostiene, ma ieri a/r non ho avuto incidenti nè disgrazie di sorta e soprattutto al ritorno a TS ho trovato subito un super parkeggione vicino casa e l'ho messa dentro con gran disinvoltura!!!!

Ora il mio problema esistenziale sarà fare benzina ....

http://www.youtube.com/watch?v=HnSWW7c24fA

venerdì 8 giugno 2007

Parenzo (Croazia)

Dopo una stressante settimana di caldo afoso in città arriva il venerdì e finalmente si tira un bel sospiro di sollievo all'idea che l'indomani finalmente ci si potrà riposare e magari andare al mare...beh non è così! perchè il weekend piove!
Da bravi triestini acquisiti non ci perdiamo d'animo e si parte VIAAAAA... verso nuove avventure!!!





lunedì 4 giugno 2007

Idee creative a tavola

Sono una vita ormai che cerco di rispettare la dieta e in questa mia crociata ho trascinato anche il mio uomo nella speranza che mi sostenesse...il grande problema è che mi piace un sacco mangiare!!!
Vista l'ora, vi propongo una mia semplice, rapida ma super buona idea per cene e pranzi vari (VEDI FOTO):
Carne macinata mista (vitello, manzo almeno) + sale pepe noce moscata qb, fate soffriggere la cipolla e poi saltate la carne in padella; al contempo preparate le salse PRIMA FRA TUTTE il guacamole (avocado ben maturo da pestare con sale pepe e lime), pomodorini tagliati e salati, verdura mista, cipolla e tutto quello che vi passa per la testa. Ma il tocco d'artista sono le piadine che servono da super contenitore di tutte le schifezze che riuscite a farci stare.
Per le piadine ci sono 2 ricette: quella veloce (acqua calda, sale e farina e cuocere poi come le crepes sulla padella antiaderente) per fare le piadine vere e proprie semplici, che però hanno il problema che si rompono facilmente; la seconda opzione (quella in primo piano nella foto) è l'opzione panino fatto in casa, per questa super opzione dovete avere la fortuna di un moroso ispirato che sappia farvi le pagnotte!!!

Buon appetito.

PS: tutto ciò era giusto per pubblicare questa foto bellllisssimaaaaaaaaa

This is my world...

Dopo numerosi blog aperti e poco seguiti, dimenticati nel web e poi cancellati... ecco alla fine quello che spero essere il mio blog/diario definitivo!
Il tutto è nato dalla mia volontà, assolutamente egocentrica e megalomane che in pubblico non do a vedere, di celebrare le mie vittorie e dare un senso ad eventuali sconfitte; l'idea era quella di pubblicare il video della mia laurea, la prima o la seconda o tutte e due, ma non avevo i mezzi, non avevo tempo e non avevo un luogo adatto dove pubblicarle.
Alla fine non so ancora se sto video vedrà la luce, ma intanto il mio blog è partito e il fatto contingente è che ho comprato il PC nuovo!!!!

Questa sono io, sono i miei pensieri sconnessi e a volte insensati, sono le mie parole e la mia esigenza di esprimermi; fin'ora limitata alle pagine di un diario davvero cartaceo, ora digitalizzate on line.